Navigazione veloce

Disturbi Specifici di Apprendimento

DSA

Questo spazio è dedicato alla comunicazione e alla condivisione di informazioni, iniziative, novità, leggi che riguardano i disturbi specifici dell’apprendimento.

Disturbi Specifici di Apprendimento

Con il termine “Disturbi dell’Apprendimento” si intende una gamma diversificata di problematiche nello sviluppo cognitivo e nell’apprendimento scolastico non imputabili a fattori di handicap grave o di ritardo mentale che fanno parte della famiglia dei Disturbi Evolutivi Specifici. Vengono diagnosticati quando i risultati ottenuti dal soggetto su lettura, espressione scritta e calcolo risultano significativamente al di sotto di quanto previsto in base all’età, all’istruzione e al livello intellettivo generale del soggetto.

I problemi di apprendimento interferiscono in modo significativo con i risultati scolastici e con le attività di vita quotidiane che richiedono capacità di lettura, scrittura e calcolo  non permettendo una completa autosufficienza nell’apprendimento.  I disturbi specifici di apprendimento si verificano in soggetti che hanno intelligenza almeno nella norma, con caratteristiche fisiche e mentali nella norma, e la capacità di imparare

I disturbi specifici di apprendimento più solitamente riscontrati sono:

In un soggetto si possono verificare anche più disturbi insieme, si ritiene che abbiano la stessa origine di tipo neuropsicologico e solitamente hanno carattere ereditario.

La Legge 8 ottobre 2010, nº 170 riconosce la dislessia, la disgrafia, la disortografia e la discalculia quali disturbi specifici di apprendimento, denominati “DSA“.

Il diritto allo studio degli alunni con DSA è garantito mediante molteplici iniziative promosse dal MIUR e attraverso la realizzazione di percorsi individualizzati nell’ambito scolastico.

Questo spazio è dedicato alla comunicazione e alla condivisione di informazioini, iniziative, novità, leggi che riguardano i disturbi specifici dell’apprendimento.

Leggi di riferimento